• L’imbroglio libico

    Più che evidente, dopo l’implosione della leadership di Gheddafi, avrebbe dovuto essere quanto la questione libica non si sarebbe potuta risolvere lasciando a quelle varie fazioni, fra le quali lo ‘scatolone di sabbia’ è sempre stato diviso, il compito di trovare un compromesso. Da tempi...
    Leggi questo articolo →


  • L’inverosimile guerra americano-iraniana!

    Se il giorno si vede dal mattino, il nuovo anno inizia purtroppo sotto pessimi auspici. Per l’impulsività di un Presidente americano il cui comportamento autocratico, scevro da un qualsiasi progetto strategico, oltre a destabilizzare i precari equilibri regionali, sconvolge i principi fondanti del sistema internazionale...
    Leggi questo articolo →


  • Anno nuovo, vita nuova?

    La tradizione vorrebbe che il Capodanno fosse l’occasione per formulare nuovi, migliori, propositi, voltando pagina. L’anno appena trascorso, conclusosi con la Brexit e l’’impeachment’ di Trump, è stato quello dei populismi, dei sovranismi, ma anche delle manifestazioni di massa, da Hong Kong, a Beirut e...
    Leggi questo articolo →


  • Dalle stelle alle stalle?

    L’anno si conclude con una ‘Brexit’ e un ‘impeachment’, in modo alquanto confuso, su di un palcoscenico sempre più affollato, ma apparentemente privo di una qualche condivisa sceneggiatura o superiore regia. Il contratto sociale, a livello tanto nazionale quanto internazionale, si va disgregando. Dall’utopia di...
    Leggi questo articolo →


  • Incorreggibili

    Nei rapporti interpersonali così come in politica, lo diceva anche Pirandello, ‘esse est percipi’. Nel suo ‘Storia della diplomazia’ del 1963, Harold Nicolson dell’Italia scriveva: “Scopo della sua diplomazia è l’acquisizione sul terreno diplomatico di un’importanza maggiore di quella che può esserle assicurata dalla sua...
    Leggi questo articolo →


  • To be or not to be

    Albione non sarà più perfida, ma rimane contraddittoria; indecifrabile forse per gli stessi inglesi. L’esito dell’ennesima tornata elettorale avrebbe dovuto chiarire gli schieramenti politici rispetto al futuro orientamento di una nazione che, da decenni, è in crisi di identità. Ne è invece emerso un risultato...
    Leggi questo articolo →


  • L’Italia di Pinocchio

    Perennemente animato dal suo burattino, Collodi si dilettava anche a commentare sulla stampa dell’epoca, ‘Il Lampione’, ‘Il Fanfulla’, ’La Vedetta’, la vita politica della neonata Italia. Eccone uno scampolo, che chiamava in causa la diplomazia e l’Europa: “L’orizzonte si rannuvola ogni giorno di più …...
    Leggi questo articolo →


  • L’Occidente e l’Europa

    L’annuale Consiglio atlantico appena svoltosi in una Londra in uscita dall’Unione ha confermato l’anemia, se non proprio la ‘morte cerebrale’ lamentata da Macron, dell’istituzione che per settant’anni ha rappresentato l’Occidente. Il Presidente americano vi si è aggirato nel suo solito stato confusionale, mentre Francia e...
    Leggi questo articolo →


  • Il futuro dell’Italia?

    Per insistente impulso del Presidente Macron, Francia e Germania, senza nascondere i loro diversi orientamenti politici, hanno deciso di riprendere la loro funzione di locomotiva del processo integrativo europeo. Impegnando per due anni opinioni pubbliche ed istituzioni in una ‘Conferenza sul futuro dell’Europa’. Un futuro...
    Leggi questo articolo →


  • L’ennesima ‘primavera dei popoli’

    Cent’anni fa Versailles, al termine di un Ottocento segnato dalle ‘primavere dei popoli’ concluso da una Grande guerra, ritenne di poter affidare alle autodeterminazioni il compito di ridisegnare la carta dell’Europa. Gli ultimi imperi, austro-ungarico, tedesco, ottomano, russo, si erano disfatti. Ma la loro ragion...
    Leggi questo articolo →