• Il giorno dopo

    Mentre l’Europa tarda a dotarsi di una politica unitaria in materia di ‘coronavirus’, in Italia si è aperto un dibattito sui rischi che il decisionismo adottato dal Governo possa condurre all’esautoramento dell’ortodossia parlamentare. Un Parlamento che, nel momento del maggior bisogno, ha dimostrato la propria...
    Leggi questo articolo →


  • Il virus europessimista

    “Niente di quel che accade accade invano: nella storia seguente immane il precedente”, scriveva Croce nel 1934. La Storia continuerà inesorabilmente ad essere condizionata dalla ‘servitù volontaria’ di La Boétie e dallo ‘stato di eccezione’ di Carl Schmitt. In effetti, quel che sta accadendo lascia...
    Leggi questo articolo →


  • La ‘diplomazia militare’

    I rapporti internazionali, alquanto contorti, dovrebbero assimilare anch’essi la lezione del diffondersi del ‘coronavirus’. Dimostrando se non altro l’inutilità di ogni politica ‘sovranista’, difensiva o assertiva che sia, ed i cortocircuiti che si producono fra cause e conseguenze di ogni accadimento. Obnubilandone la comprensione e...
    Leggi questo articolo →


  • Il coronavirus come metafora

    L’epidemia (pandemia?) di quest’anno verrà riassorbita, prima o poi. Più difficile da riassorbire, ma altrettanto misteriosa, appare invece la moltiplicazione di avvenimenti contraddittori, irrazionali, ad opera dei maggiori protagonisti della vita internazionale. Una Cina sovraesposta, vulnerata dall’ennesima sua esportazione di sue patologie; una Russia, l’altro...
    Leggi questo articolo →


  • Caro amico, ti scrivo

    Caro collega, amico, straniero, mi chiedi, per l’ennesima volta, di aiutarti a comprendere quel che accade nel labirinto italiano. In quella commedia dell’arte che, da sempre, caratterizza l’andamento della nostra politica interna. Con le ripercussioni che ne conseguono sui nostri rapporti europei e transatlantici. Capirai...
    Leggi questo articolo →


  • L’Occidente: Requiem o resurrezione?

    L’annuale conferenza sulla sicurezza, in corso a Monaco, è stata intitolata alla “assenza di occidente” (‘Westlessness’), nella rievocazione del suo tramonto profetizzata un secolo fa da Spengler. Un secolo in cui il liberalismo internazionale si è più volte ostinatamente riproposto, come un serpente di mare,...
    Leggi questo articolo →


  • La separazione consensuale

    Il tormentone britannico si è concluso. Non il rapporto fra due coniugi, anche se dovranno ancora trovare un accordo post-matrimoniale. Nulla di traumatico in sé, in società, nazionali e internazionali, ormai assuefatte a trascurare ogni rigore formale. Se la forma conferisce dignità, quel che al...
    Leggi questo articolo →


  • L’elefante nel suk

    Nelle sabbie mobili del Medioriente, il Presidente americano procede imperterrito, schierandosi smaccatamente con Israele, contando sulla connivenza con l’Arabia saudita, con la quale si è schierato in opposizione all’Iran, e sul sopravvenuto disinteresse del mondo arabo per la causa palestinese, che ritiene di poter comperare...
    Leggi questo articolo →


  • Un’Italia ‘immortale’

    A differenza dell’Italia, la Francia, sorella latina, si è nei secoli intestardita nell’impresa di Sisifo di fare le cose in grande. Presentandosi audacemente come cardine della Storia d’Europa, nell’affermazione di una ‘grandeur’ nazionale che noi, con una punta di invidia, trattiamo con ironia. Confrontandosi militarmente,...
    Leggi questo articolo →


  • La riesumazione dell’ONU?

    La riunione di Berlino non ha dissipato la preoccupazione che la Libia rimanga una ‘res nullius,’ che la sua antica divisione, mai risolta, ne faccia una terra di conquista, preda dei più intraprendenti, piuttosto che, come dovrebbe essere, il laboratorio dell’auspicabile ritrovata convergenza della comunità...
    Leggi questo articolo →