• Vigile ingiustizia

    Un vigile urbano lascia la macchina di servizio nello spazio riservato ai disabili. Errore. Aggravato dalla divisa e dalle insegne sulla vettura. Una foto finisce sui social network e comincia la corrida degli insulti. Il vigile ammette l’errore, si scusa e si automulta. Inutile, la...
    Leggi questo articolo →


  • Crescita in prescrizione

    La produzione industriale crolla, ben più di quel che avviene altrove, la crescita asfittica del prodotto interno lordo va ridimensionata, ben più di quel che avviene altrove, segnalando entrambe che ci sono cause interne, italoitaliane, che restano trascurate, ma il governo rischia di cadere sulla...
    Leggi questo articolo →


  • Foibe e disonori

    Il numero delle vittime italiane rimarrà imprecisato. I partigiani jugoslavi di Josip Broz Tito le presero perché italiane, nella Venezia Giulia, il Quarnaro e la Dalmazia, e le gettarono in profonde insenature, denominate Foibe. Le precipitarono vive, legate, i vivi con i morti, a morire...
    Leggi questo articolo →


  • Quel 9 febbraio

    “Roma. Repubblica. Venite”. Neanche più nei quiz lo si ricorda, forse è considerata una domanda troppo difficile. Il messaggio fu lanciato da Goffredo Mameli (sì, proprio quello che scrisse l’inno della nazionale di calcio) ed indirizzato a Giuseppe Mazzini. Era successo l’incredibile. Poche settimane prima,...
    Leggi questo articolo →


  • Orrori che non si prescrivono

    L’incivile riforma della prescrizione, la condanna ad essere processati a vita, voluta dalla maggioranza composta da Movimento 5 Stelle e Lega e ora subita dal Pd, con nausea ma senza ribellione, innesca un problema politico che non va in prescrizione e mina il governo. Nella...
    Leggi questo articolo →


  • Fumare sporca

    Avete presente Quo Vado, il film? Chi non lo ha visto? Nella sua strenua difesa del posto fisso il protagonista, Checco Zalone, si adatta ad andare ovunque e far di tutto, purché coperto da un contratto pubblico a tempo pieno e indeterminato. Si ritrova a...
    Leggi questo articolo →


  • Pansa e sostanza

    Il problema non è d’essere liberi da chi cerca di condizionarti o indirizzarti, ma restarlo dall’umano desiderio d’essere applaudito e sostenuto. Ammiro Giampaolo Pansa non solo e non tanto per il giornalista e lo storico che fu, il cui stile e i cui studi, seri...
    Leggi questo articolo →


  • Annunciazione annunciazione

    Stupisce che gente comunque avveduta, che ha dimostrato, se non altro, una discreta capacità di barcamenarsi, non si renda conto che annunciare generosità fiscali alla vigilia delle urne, per giunta regionali, svilisca anziché impreziosire l’annuncio stesso. Stupisce anche che non s’impari nulla dall’esperienza, vivendo in...
    Leggi questo articolo →


  • Fisco impoverente

    Sono tutti a favore della diminuzione della pressione fiscale, ma quella resta a livelli demoniaci. Tutti parlando di necessario shock per riprendere a crescere, ma poi restano scioccati nell’immobilismo. Ora il governo si divide, tanto per cambiare, sul come e dove cominciare: cuneo fiscale o...
    Leggi questo articolo →


  • L’uomo forte

    Leggendo il rapporto Censis di quest’anno apprendiamo che il 48% degli italiani vorrebbero un uomo forte al governo. Si tratta di un istituto serio e non ho dubbi sulla correttezza della rilevazione. Facciamo, semmai, uno sforzo di interpretazione, perché credo che dietro quella risposta si...
    Leggi questo articolo →