• I futuri docenti e le tasse sulla povertà

    Non ci piacerebbe mai usare termini e toni che sfociano nell’indignazione, perché quella dell’indignato è diventata in Italia una professione, talvolta persino ben retribuita, ma riteniamo che si stia davvero varcando il limite, senza avere nemmeno il pudore di far finta di no. È notizia di...
    Leggi questo articolo →


  • La buona scuola dei buoni professori

    Chissà se a Viale Trastevere, sede istituzionale romana del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, qualcuno ha letto il denso articolo che all’inizio di settembre Nuccio Ordine ha dedicato, sul “Corriere della Sera”, al problema della riforma della scuola. Nella sua chiarezza “cartesiana” l’articolo di...
    Leggi questo articolo →


  • L’anno del Ptof

    Sarebbe stata certamente più gradevole la Buona Scuola se, almeno, ci avesse risparmiato il PTOF. Ptof sta per “Piano triennale dell’offerta formativa” e, al di là del suo contenuto, sancisce, per chi ancora non se ne fosse accorto, il definitivo trionfo dell’acronimo, della sigla, delle iniziali:...
    Leggi questo articolo →


  • Una questione di centimetri: dal preside-sceriffo al preside-censore

    Come se non bastassero i dibattiti intorno alla figura del (presunto) preside-sceriffo, implacabile pistolero contro alunni e docenti, i primi, molto timidi, segnali pre-estivi conducono con sé anche il preside-censore, occhiuto arbiter elegantiarum che, a forza di imperiose circolari, pretenderebbe di imporre a intere comunità...
    Leggi questo articolo →