• Una piccola biblioteca ideale

    La prima tentazione che viene dopo aver letto Classici per la vita. Una piccola biblioteca ideale di Nuccio Ordine (La nave di Teseo, 2016, € 15,00) è quella di disporsi al futile giochino del “chi c’è, chi non c’è”. Tentazione ben presto abbandonata quando si...
    Leggi questo articolo →


  • L’uccisione di Babbo Natale

    Prima ancora che la sua scomparsa venisse autorevolmente auspicata dalla rivista The Lancet Psychiatry, l’uccisione di Babbo Natale era stata inscenata nel 1951 a Digione, brillantemente studiata da Claude Lévi-Strauss e cantata da Francesco De Gregori. Anche se, in realtà, “France Soir”, che riportava la...
    Leggi questo articolo →


  • Magalli

    Ha ragione Giancarlo Magalli, i calabresi andiamo in giro a scippare vecchie. Vorremmo, però, rassicurarlo: non andiamo in giro solo a scippare vecchie. Ma anche: a fare rapine alle banche ogni mattina, a esercitarci in furti con scasso nelle case disabitate, a truffare gli improvvidi e...
    Leggi questo articolo →


  • Deportazione: sull’uso (e l’abuso) di una parola e di un concetto

    Deportazione, come informano anche le risorse web di più largo consumo, è un termine che ha una densità storica pari a pochi altri. Si riferisce, essenzialmente, a due tipologie di circostanze: il trasferimento (ovviamente coattivo, forzato) di prigionieri verso un luogo di pena; la deportazione...
    Leggi questo articolo →


  • I 100 e lode tra Sud e Nord

    Nonostante Ferragosto (o, forse, proprio per questo), ancora non si placa la discussione pubblica sugli esiti della maturità, che hanno visto “prevalere”, con l’attribuzione di un maggior numero di “lodi”, gli studenti del Sud su quelli del Nord. Sospiri, pianti e alti lai, con inevitabile...
    Leggi questo articolo →


  • “Discorsi figurati”

    Dice Chiara Saraceno in un lucido articolo su “Repubblica” (1 agosto 2016) che nell’ennesima aggressione verbale da parte di una leghista alla Presidente della Camera Boldrini “non si tratta affatto di discorsi figurati, bensì di auspici, desideri, fantasie molto dettagliate, ove il suo essere donna...
    Leggi questo articolo →


  • Gli esami non finiscono mai

    Sembriamo essere condannati a una cultura della glossa permanente e dell’infinito commento. Le cose accadono e, su questo accadere, poi si innalza una “nuvola” interminabile che è quella delle parole, delle postille, delle lettere ai giornali, oggi anche dei blog, dei post sui social network...
    Leggi questo articolo →


  • Daniele Del Giudice, anima ed esattezza

    Non sapevo della malattia di Daniele Del Giudice. Non  sapevo che questa malattia gli impedisse di scrivere. Poi, in alcune recensioni al suo ultimo libro (I racconti, Einaudi, 2016), quasi con pudore, a bassa voce, con un dolore velato, tante “rivelazioni”. Ho amato e amo molto la...
    Leggi questo articolo →


  • Piccola postilla a una Storia delle nuvole

    Coincidenze significative, secondo la teoria della sincronicità di Carl Gustav Jung. Connessioni acausali di eventi che si esplicano persino sul piano della storia (è la tesi di Giorgio Galli), ma che certamente è più frequente rilevare al livello della dimensione personale. Capita così che Doppiozero,...
    Leggi questo articolo →


  • L’anno del Ptof

    Sarebbe stata certamente più gradevole la Buona Scuola se, almeno, ci avesse risparmiato il PTOF. Ptof sta per “Piano triennale dell’offerta formativa” e, al di là del suo contenuto, sancisce, per chi ancora non se ne fosse accorto, il definitivo trionfo dell’acronimo, della sigla, delle iniziali:...
    Leggi questo articolo →