• Premier determinato, decisionista…

    Gli italiani aspettavano da sempre un Presidente del Consiglio determinato e di grande influenza verso l’Europa Unita – con gli attributi, insomma; hanno sperato in un Berlusconi con queste caratteristiche ed egli era quasi riuscito nell’obiettivo; tutti ricordano, però, la reazione degli schizzinosi e gli...
    Leggi questo articolo →


  • “Si” o “No” ?

    C’è sempre un motivo nascosto, molto personale, sotto la superficie visibile di ogni tema politico affrontato. Anche la scelta di votare “si” o “no” al referendum del 4 dicembre sulla Riforma del Governo Renzi è il sintomo dell’indole tipicamente italiano. Passi il “no” di Berlusconi,...
    Leggi questo articolo →


  • Notizie

    oggi sui telegiornali italiani. I concorsi taroccati nelle università sono cosa vecchia e non serve parlarne. La cancrena è così antica per la quale se si interviene in un modo si sfugge dall’altro. Non c’è scampo all’indole, all’inventiva e alla furbizia italiana. E’ una specie...
    Leggi questo articolo →


  • Il Presidente del Consiglio dell’Unione Europea Donald Franciszek Tusk

    mette sullo stesso piano l’Italia e i paesi dell’est sulla questione dei profughi, mentre il nostro Presidente del Consiglio Matteo Renzi non accetta il rimbrotto e reagisce, perché – a suo parere – “l’Italia salva vite umane contro chi costruisce muri”. L’allusione, evidentemente, va all’Ungheria....
    Leggi questo articolo →


  • La Grecia

    verrà salvata perché non conviene affossarla, come vorrebbe la Germania, a meno che Angela Merkel non sia capace di ricattare politicamente tutti i suoi partner. In tal caso sarebbe una forma di interesse privato in questione politica; lei sa bene che alleggerendo la morsa sulla...
    Leggi questo articolo →


  • “I rimpatri non sono un tabù”.

    Il cerino è rimasto in mano al Governo italiano, ma tutto va ormai delineandosi. I francesi hanno espresso chiaramente il loro punto di vista, secondo il quale non c’è alternativa al respingimento. David Cameron ha aggiunto: “Vogliamo vedere migranti meglio schedati ma francamente molto di...
    Leggi questo articolo →


  • Viktor Orbán.

    Gli ungheresi sono convinti che l’Europa Unita sia impegnata a reggere in piedi il suo carrozzone burocratico e non troverà una soluzione ragionevole per i clandestini che ogni giorno arrivano sempre più numerosi. I cittadini sono altresì convinti che la scelta del Premier Viktor Orbán...
    Leggi questo articolo →


  • Fenomeno sconosciuto.

    L’Unione Europea si è scandalizzata per la decisione dell’Ungheria di costruire una barriera protettiva in difesa dall’immigrazione clandestina. In uno dei telegiornali nazionali di qualche giorno fa (Rai o Mediaset) e in un servizio redazionale dall’Italia, una giornalista ha spiegato che la decisione di “costruire...
    Leggi questo articolo →


  • Muri.

    Fino a pochi anni fa l’emigrazione clandestina era considerata un reato per la legge ungherese; il governo ha dovuto pagare il fio a Bruxelles depenalizzando l’illecito, ma da quel momento per l’Ungheria sono cominciati i problemi. Se l’Italia è il confine meridionale per i clandestini...
    Leggi questo articolo →


  • Burocrazia politica.

    ROTTAMARE! Se lo slogan di Matteo Renzi ha avuto successo prima ancora che salisse al potere, figuriamoci quali risultati il Presidente del Consiglio potrebbe ora ottenere. Per un po’ egli ha imitato tutti i suoi predecessori i quali, una volta raggiunto l’obiettivo, hanno rallentato o...
    Leggi questo articolo →