• I soliti ‘panchinari’.

    I campionati di calcio continuano ad essere il più autentico rivelatore dei nostri umori patriottici. Confondendosi con la nostra visione degli interessi nazionali, sollecitati di questi tempi in tante altre ben più critiche situazioni. Con una reattività che si dimostra più acuta quando non riusciamo...
    Leggi questo articolo →


  • In preparazione del Vertice NATO

    “Oltre due terzi dell’Europa sono in fermento e vi è in tutti un senso vago di inquietudine, che predispone poco alla grandi opere collettive”, scriveva il nostro Nitti nel 1921. Sappiamo come è andata a finire. ‘Out of area or out of business’, fuori area...
    Leggi questo articolo →


  • La Cina è vicina. Diversamente

    Il mondo si sta riassestando. Secondo dinamiche, però, che sfuggono al controllo di politici e strateghi. Indicando già chiaramente le sue linee di tendenza, ma impedendo ogni possibilità di prevederne e pianificarne l’andamento o, quanto meno, di adattarvisi.. Emblematico è l’atteggiamento, non della Russia di...
    Leggi questo articolo →


  • “Ce li abbiamo tutti contro”, ipse dixit

    Siamo tornati ad essere una mera espressone geografica? In tutto il mondo siamo noti soprattutto per la singolare forma del nostro territorio, forse per il nostro passato romano e rinascimentale. Non, certo, per la nostra politica, interna o estera, da sempre enigmatica, mal decifrabile, incoerente....
    Leggi questo articolo →


  • Il ritorno del colonialismo (altrui)

    Gli inglesi sostengono che l’impero fu conquistato “in a fit of absentmindedness”, distrattamente, inconsapevolmente; nella scia della Compagnia delle Indie. Una circostanza che si sta riproponendo, sotto mentite spoglie, in un subdolo ricorso storico. Il Trattato di Tordesillas, nel 1494, delimitò la scoperta dell’America fra...
    Leggi questo articolo →


  • L’abecedario

    Nonostante i suoi tentativi di emancipazione, ripetutamente dichiarati, l’Europa rimane compressa fra America e Russia. Interdetta oggi fra l’America di Trump e la Russia di Putin che, entrambe, le voltano le spalle. Con la necessità che ne consegue, diventata impellente, di ricomporre un proprio abecedario...
    Leggi questo articolo →


  • Le illusioni della diplomazia personale

    Dieci anni fa, al termine dell’era Bush figlio, il diplomatico americano Chester Crocker sosteneva che “coinvolgimento non costituisce normalizzazione; il suo scopo non è di migliorare i rapporti reciproci, non si identifica con la distensione, il riavvicinamento o l’appeasement, Il suo scopo è di modificare...
    Leggi questo articolo →


  • L’eterna astratta italica medietà

    Una volta il G7, luogo di periodici incontri fra i massimi esponenti delle principali economie capitaliste, esteso poi alla formulazione congiunta delle sottostanti direttrici politiche, rappresentava  l’Occidente. La sua trasformazione in G8, con l’inclusione, su iniziativa italiana, della Russia, era destinata ad incoraggiarne l’evoluzione in...
    Leggi questo articolo →


  • Esse est percipi

    Lo diceva George Berkeley nel Settecento; lo diceva anche il nostro Pirandello: l’apparenza è sostanza. Se soltanto avessimo di tanto in tanto il coraggio di guardare la nostra immagine riflessa, non ci indigneremmo di come ci vedono e ci raffigurano gli altri. Accusare Bruxelles, Berlino,...
    Leggi questo articolo →


  • Fare squadra!

    A Mosca non ci saremo, al campionato di calcio. Anche quella squadra, stiamo ricostruendo. Il contratto mediatizzato da un precedente aspirante Primo ministro era con l’Italia. Quello concordato fra le due formazioni politiche emerse dalle ‘idi di marzo’ della nostra partitocrazia, è invece rivolto al...
    Leggi questo articolo →