• L’identità italiana in Europa

    Per contare fra le nazioni, l’Italia deve ritrovare la propria identità. Come fece nel dopoguerra, quando De Gasperi, Spinelli, Sforza si dissero convinti che l’Europa era l’alveo nel quale l’Italia repubblicana, per consolidarsi, doveva collocarsi. Nella riscoperta dell’ideale risorgimentale di Mazzini e Cavour. Una esigenza,...
    Leggi questo articolo →


  • La locomotiva franco-tedesca non tira più

      A cinquant’anni dal Trattato dell’Eliseo, la locomotiva franco-tedesca  arranca. Berlino tende a predominare in campo economico, ma il contrappeso politico francese ha perso la sua consistenza. La ‘Europa delle patrie’ di De Gaulle, con la sua opposizione all’ingresso del Regno Unito, l’euro imposto da...
    Leggi questo articolo →


  • ‘basi USA’, epidermide e sostanza

    Riprende in Italia la polemica sulll’uso delle cosidette ‘basi USA’ in territorio nazionale. Come una fastidiosa ricorrente irritazione della pelle. Prima della caduta del Muro, si trattava del fisiologico prodotto dell’opposizione di principio del PCI all’Alleanza atlantica. Molto significativo fu quindi, nel 1999, l’assenso dell’ex...
    Leggi questo articolo →


  • Buon Compleanno, Europa!

    Nell’anniversario della dichiarazione di Schuman nel 1950, si celebra oggi, nell’indifferenza dei più, la ‘giornata dell’Europa’. Di quel’Europa unita che, nel dileggio dei più, si è vista assegnare l’ultimo premio Nobel per la Pace.          Un’impresa, quella europea, che si gradatamente sbiadita nella coscienza di...
    Leggi questo articolo →


  • Enrico Letta: traghettatore o pontiere?

    La valutazione del nuovo governo italiano è ancora in sospeso. Le ‘larghe intese’ non costituiscono ancora la tanto attesa riconciliazione nazionale e appaiono pertanto una riedizione riveduta e corretta del Governo Monti. Sotto le perduranti pressioni internazionali, specie europee, rimaniamo comunque, ammoniva il nostro Pirandello,...
    Leggi questo articolo →


  • Emma Bonino, il nuovo che avanza

      Che Emma Bonino emergesse come uno dei risultati della ‘rottamazione’ dell’antica classe dirigente non deve sorprendere, giacchè dimostra la sua congenita estraneità alle contingenze della politica interna. Il che promette bene per la sua conduzione della politica estera italiana. La sua ubiquità politica, l’esperienza...
    Leggi questo articolo →


  • Nel frattempo, nei Balcani…

    Le nostre complicate vicende post-elettorali hanno inevitabilmente distolto l’attenzione da altri importanti sviluppi verificatisi nel frattempo nel nostro immediato vicinato. L’accordo raggiunto fra Serbia e Kosovo è ‘procedurale’ e non  costituisce pertanto ancora la soluzione definitiva di una delle tragedie balcaniche originate dal disfacimento della...
    Leggi questo articolo →


  • Lo sguardo (dall’estero) sul Colle

    Sono anni, decenni, che gli osservatori stranieri si chiedono cosa sia e dove stia andando la politica italiana, quella interna, a fondamento di quella estera. Tali perplessità, astratte fin quando la nave europea e quella atlantica andavano, trascinandoci bene o male nella loro scia, sono...
    Leggi questo articolo →


  • Uno sguardo dal Colle

    La corsa al Quirinale è purtroppo diventata il sintomo più evidente dello stato precario in cui versa la politica italiana. Dopo un’elezione che ha spaccato il cronico nostro ‘bipolarismo imperfetto’, la faticosa ricerca di nuovi equilibri potrebbe ancora considerarsi come l’espressione fisiologica di una democrazia,...
    Leggi questo articolo →


  • Burro o Cannoni?

    L’eterno dilemma dell’appropriata entità dei bilanci militari si ripropone ricorrentemente in Occidente, con particolare enfasi di questi tempi in cui la crisi economica si avverte con un’acutezza maggiore del rischio militare. Dopo la caduta del Muro, si era fatto affidamento su dei generici ‘dividendi della...
    Leggi questo articolo →