• La perfida Gallia!

    L’inverosimile è accaduto: abbiamo dichiarato guerra (verbale) alla Francia! Ci siamo dissociati da quel rapporto, sempre competitivo ma essenziale, con la ‘sorella latina’, alla quale avremmo invece interesse ad associarci. Se non altro per rafforzare il peso della mentalità politica e degli interessi dei paesi...
    Leggi questo articolo →


  • L’inconsapevole rovesciamento delle alleanze

    In Europa, la fine del confronto bipolare, invece della soddisfazione per l’allargarsi del ‘mondo libero’, ha immediatamente prodotto un accentuato anti-americanismo, di estrazione non più ideologica bensì genericamente irenica. L’inaspettata conseguenza è stata una diffusa irritazione nei confronti di Washington per l’asserito affermarsi di un...
    Leggi questo articolo →


  • Kofi Annan

    Una persona perbene se ne è andata in punta di piedi; dopo essere stata per una vita profondamente coinvolta nel tentativo, sempre frustrante, di costruire la ‘famiglia dell’uomo’ nella comunità delle nazioni. I necrologi comparsi qua e là hanno accordato a Kofi Annan dei riconoscimenti...
    Leggi questo articolo →


  • Una nazione mai nata

    Senza rendercene veramente conto, l’Italia è sull’orlo di una crisi di nervi. Il governo del cambiamento altro non riesce a fare che rendere manifeste le nostre antiche tare. La nostra eterna incorreggibile immaturità, caratteriale prima ancora che politica. L’immagine che proiettiamo è quella di una...
    Leggi questo articolo →


  • Il lamento dei sovranisti

    Il crollo del viadotto a Genova ho fornito al nostro ‘sovranista massimo’ l’ennesima occasione per imputare le conseguenze dell’inefficienza nazionale alle costrizioni finanziarie di Bruxelles. (Che ha subito risposto, puntualizzando che l’Italia ha beneficiato di ripetute deroghe senza avvalersene utilmente). Se la Grecia non fosse...
    Leggi questo articolo →


  • Rousseau europeista!

    Democrazia diretta e sovranismo sono diventate le parole d’ordine dell’Italia ‘del cambiamento’. Con audaci richiami alle origini della democrazia, che tirano in ballo persino Rousseau nel diffondere proclami e slogan degni di una rivoluzione che dimostriamo di non aver ancora assimilato. Il cui insegnamento scimmiottiamo...
    Leggi questo articolo →


  • Rileggere Pinocchio

    Per quanto ‘del cambiamento’, questo governo non sfugge all’eterno nostro bisogno di cercar rifugio a Washington ogni qualvolta ci troviamo in difficoltà in Europa. Il dilemma oggi è che ambedue i nostri referenti esterni, altrimenti affaccendati, non sanno più cosa farsene di noi. E il...
    Leggi questo articolo →


  • Le feluche d’oro

    Stretto fra una spesa pubblica esorbitante e la promessa di tagliare le tasse, anche questo governo, come i precedenti, è colto dalla facile tentazione di tagliare l’importo delle pensioni. Di mettere le mani, in altre parole, non sul reddito dei cittadini attivi, bensì di attingere...
    Leggi questo articolo →


  • L’altro ‘cigno nero’

    L’inedita composizione del nostro governo comporta non soltanto, lo si è subito visto, alcune disfunzioni programmatiche, ma anche delle deviazioni dalla consolidata impostazione di politica estera nazionale. Quella che, dai tempi di De Gasperi, Einaudi e Sforza, della ricerca di solidarietà e dell’attaccamento al sistema...
    Leggi questo articolo →


  • Il gioco degli specchi

    Che, per recuperare l’agognato status di superpotenza, la Russia di Putin non possa rivolgersi che all’America (non certo alla Cina), lo sapevamo da tempo. Sorprende invece che, per affermare la sua ‘America first’, Trump, dopo le due iconoclastiche tappe a Bruxelles e a Londra, abbia...
    Leggi questo articolo →