• L’inutile ‘rapporto speciale’

    Nel 1953, Winston Churchill ottenne il premio Nobel per la letteratura per la sua ponderosa opera in quattro volumi sulla “Storia dei popoli di lingua inglese”. Anche se, aveva detto Oscar Wilde cinquant’anni prima, tra l’America e l’Inghilterra “tutto ci unisce, salvo la lingua”. Si...
    Leggi questo articolo →


  • Il mondo e l’autobus dei Fratelli Marx

    Trump continua ad affascinare, in virtù delle sue qualità tribunizie, smaccatamente populiste, deliberatamente provocatorie. “Stiamo a vedere”, dicono in molti fra il divertito e l’attendista. Come se la politica fosse, anche in America come da noi, un gioco di società. Come se non si fossero...
    Leggi questo articolo →


  • La Casa Grigia

    L’inverosimile si è compiuto. Per il futuro prevedibile, una persona quanto di più distante si possa immaginare dalla tradizione americana occuperà la Casa Bianca. Che l’America fosse esausta dalla sua prolungata sovraesposizione internazionale, si sapeva da tempo. Che la ‘guerra al terrorismo’ non potesse a...
    Leggi questo articolo →


  • La (contestata) eredità di Obama

    Lo sconcerto per l’elezione di Trump sta suscitando, di riflesso, una pioggia di denunce della politica di Obama, ritenuta fallimentare. Come se, in politica interna, l’ostruzionismo di un Congresso a maggioranza repubblicana non ne avesse ostacolato il percorso. Come se la mancata rispondenza dei suoi...
    Leggi questo articolo →


  • Gli ‘utili idioti’

    Dopo il suo primo, burrascoso, confuso, incontro con i media americani su questioni interne, Trump ha concesso a quelli europei le sue esternazioni in materia di politica estera. Una serie di lapidarie, categoriche, affermazioni: la NATO è “obsoleta … perché non si è occupata di terrorismo” (nostalgia...
    Leggi questo articolo →


  • A mani vuote

    Non ci voleva proprio. In un anno particolarmente impegnativo per l’Italia, la salute del Primo Ministro ‘pro tempore’ (formula in uso soltanto da noi) ha subito una battuta d’arresto. Proprio nel momento in cui avremmo potuto metterci in mostra. All’ONU nel cui Consiglio siamo di...
    Leggi questo articolo →


  • Turchia, aquila bicipite o Giano bifronte?

    La persistenza di attentati in Turchia mette in luce non soltanto le divisioni interne e le contraddizioni di quel regime, ma anche quanto aggrovigliata rimanga la situazione complessiva in quella regione. La stessa strategia di Putin, che molti accolgono come vincente, ne è azzoppata. L’alleanza...
    Leggi questo articolo →


  • L’ONU (e l’Italia) alla prova

    Nei suoi ultimi giorni alla Casa Bianca, Obama ha voluto mettere alcuni puntini sugli i della sua amministrazione. Da un lato, con l’astensione sulla Risoluzione del Consiglio di Sicurezza in merito ai territori palestinesi occupati, ha dichiarato il proprio disappunto per la persistente mancata rispondenza...
    Leggi questo articolo →


  • Annus horribilis

    Nell’anno in cui il Premio Nobel per la letteratura è andato ad un menestrello, affidiamo i nostri pensieri di fine d’anno al Bob Dylan nostrano, il compianto Lucio Dalla: “L’anno vecchio è finito ormai/ ma qualcosa ancora qui non va…/ La televisione ha detto che il nuovo...
    Leggi questo articolo →


  • Terrorismo, coesione e disinformazione

    Il terrorismo è una mala bestia. Lo sappiamo, ne abbiamo noi stessi avvertito la forza sovversiva, durante gli ‘anni di piombo’.  A livello nazionale, siamo stai in grado di circoscriverlo e riassorbirlo senza ricorrere allo stato di emergenza. Quello internazionale, organizzato o meno, comparso in...
    Leggi questo articolo →