• A Mosca, a Mosca!

    Gli incontri di questi giorni a Mosca hanno dimostrato che la diplomazia è teatro tanto quanto dialogo. A giudicare dalle apparenze, l’ipotizzata luna di miele fra Trump a Putin è tramontata prima ancora di iniziare. Confermando il ben noto fatto che ‘bisogna essere in due...
    Leggi questo articolo →


  • I quattro cantoni

    Il susseguirsi di avvenimenti sulla scena mondiale continua a mettere alla prova i semplicismi di tanti aspiranti attori nazionali ed internazionali, dai nostri ‘grillini’ a Trump. L’improvvisa decisione di quest’ultimo di bombardare in Siria ha se non altro avuto il pregio di scoprire le carte...
    Leggi questo articolo →


  • Il 6 aprile del 1917

    Questo è l’anno del centenario della Rivoluzione d’Ottobre. Vedremo se e come verrà commemorato (o celebrato). E’ però anche l’anno del primo intervento americano nelle faccende europee. Fu proprio cent’anni fa, il 6 aprile del 1917, che gli Stati Uniti si decisero a dichiarare guerra...
    Leggi questo articolo →


  • Il terrorismo, causa o pretesto?

    Nel 2003, preoccupata dalla piega che andavano prendendo gli eventi dopo il fatidico settembre di New York, l’ONU convocò una riunione con le Organizzazioni regionali, risoltasi con la raccomandazione che, nella lotta al terrorismo, il rispetto dei diritti umani non fosse sacrificato né pregiudicato. Una...
    Leggi questo articolo →


  • La ruota della Storia

    Non può sorprendere quanto, in una società superficiale e distratta come la nostra, la considerazione delle questioni internazionali sia soggetta a cambiare in un baleno. Il manifestarsi di ribellioni popolari come quelle svoltesi nelle principali città russe hanno repentinamente trasformato l’ammirazione per l’”uomo forte” in...
    Leggi questo articolo →


  • Per l’Europa, la fine dell’inizio?

    Finché tutto andava bene, protetti dall’Alleanza atlantica, prosperi nel Mercato comune, l’Europa ha vissuto in una beata incoscienza. Ora che le cose si complicano, con l’imperante globalizzazione, la Russia assertiva, l’America protezionista, la ‘bella addormentata’ deve fare i conti con se stessa, riappropriarsi della propria...
    Leggi questo articolo →


  • L’integrazione differenziata

    Sessanta. Un’età rispettabile, quella dell’Unione europea, specie per le tre generazioni che l’hanno vissuta. Eppure non sappiamo come definirne l’anniversario che sta per svolgersi a Roma: celebrazione è inopportunamente trionfalistico, commemorazione alquanto funereo. Si è lamentato molto il “deficit democratico” che la affliggerebbe, il distacco...
    Leggi questo articolo →


  • L’UE cambia marcia, non il veicolo

    Una nazione plurale (anche troppo), rigorosa (di matrice calvinista), tollerante e generosa, aperta con l’altro e gli altri ma esigente con sé stessa, non si è lasciata trascinare nel gorgo populista.  L’esito delle elezioni olandesi può quindi considerarsi incoraggiante, esemplare auspicabilmente per le altre consultazioni...
    Leggi questo articolo →


  • Da che pulpito!

    Dopo la Germania, anche l’Olanda ha impedito l’accesso di Ministri turchi intenzionati a fare campagna elettorale per il prossimo referendum architettato per rendere sovrano assoluto il satrapo di Ankara. Ambedue le nazioni dell’Unione sono state investite dall’irata reazione dell’interessato, che non si perita di imputarle...
    Leggi questo articolo →


  • Ognuno ha la faccia che ha

    Il degrado della pubblica informazione ha raggiunto livelli preoccupanti. Incomprensibile è che un’antica rispettabile testata come il Corriere della Sera pubblichi a tutta pagina un’intervista all’On. Salvini, reduce da una missione a Mosca. Corredata da ben tre foto: una che lo ritrae assieme al Ministro...
    Leggi questo articolo →