• Galasso e il laboratorio della storia

    Bisogna forse partire dalle ultime pagine per capire tutta l’importanza, e il senso, di quest’ultimo, preziosissimo lavoro, di Giuseppe Galasso: Storia della storiografia italiana. Un profilo (Laterza, pagine 224, euro 20) È in esse, infatti, quelle dedicate all’oggi, e alle prospettive future della storiografia, che,...
    Leggi questo articolo →


  • Melograni, il liberale venuto da sinistra

    Diceva Raymond Aron, a cui lo spirito della boutade certo non mancava, che solo chi è stato un fervente e attivo comunista da giovane può essere un coerente liberale nell’età matura. Piero Melograni, il grande storico commemorato all’Accademia dei Lincei a cinque anni dalla morte...
    Leggi questo articolo →


  • Gli azionisti e Croce

    Deluso, quasi sconsolato, il 13 novembre 1943 Benedetto Croce consegna ai Taccuini di lavoro questa riflessione: “Ho lavorato a dare chiari e saldi concetti su quel che è il liberalismo, purgandolo non solo da miscugli democratico-demagogici che aprono la via alle dittature, ma da tendenze...
    Leggi questo articolo →


  • Addio a Villari, riscrisse la storia del Mezzogiorno

    Con Rosario Villari, morto ieri nella sua casa di campagna a Cetona (era nato a Bagnara Calabra il 12 luglio 1925), non scompare solo uno dei maggiori storici italiani del secondo dopoguerra, ma anche il rappresentante di un mondo intellettuale che non c’è più e...
    Leggi questo articolo →


  • Perché il socialismo scompare ovunque

    Appena fu formalizzata la candidatura di Martin Schulz, qualche mese fa, i consensi al Partito socialdemocratico nei sondaggi si impennarono. Sembrò quasi che la quarta vittoria consecutiva di Angela Merkel ad una elezione federale, fino a quel momento data per scontata, fosse seriamente insediata. Poi...
    Leggi questo articolo →


  • Allah e la scienza

    “Per alcuni secoli, non ci fu campo del sapere…in cui i musulmani non poterono orgogliosamente vantare la loro superiorità”. Così scrive Luciano Pellicani nell’introduzione all’ interessante libro di Elio Cadelo, ora pubblicato dall’editore Palombi: Allah e la scienza: un dialogo impossibile? (pagine 239, euro 14)....
    Leggi questo articolo →


  • L’intreccio tra il Bene e il Male. Così la filosofia ha pensato l’Odio

    “E’ scritto nel fato che chiunque macchi il suo corpo di sangue, o sia infame seguendo l’esempio di Odio, andrà errando diecimila anni lontano dagli uomini felici, nascendo di volta in volta sotto le sembianze di ogni essere vivente, soffrendo le varie pene d’ogni diversa...
    Leggi questo articolo →


  • Eppur si muove! Viaggio nello sconosciuto pensiero liberale

    “Cosa spinge i maggiori intellettuali novecenteschi o a costeggiare il fascismo o ad abbracciare il comunismo? Perché, con qualche rara eccezione, non esiste, in Europa, un grande filosofo liberale?” Erano questi gli interrogativi che qualche settimana fa si poneva Roberto Esposito in un articolo su...
    Leggi questo articolo →


  • Bernardino Telesio, la vergogna dei tesori bruciati

    L’età moderna, con il suo modo peculiare di considerare la natura e la vita, ha un cuore antico in cui pulsa sangue italiano. Anzi, meridionale. Calabrese, per la precisione. È nel De Rerum Natura iuxta propria principia, il capolavoro che vide la luce in nove...
    Leggi questo articolo →


  • Addio a Gallo, lo storico della grandeur

    Nessuno forse come Max Gallo, morto ieri a Parigi a ottantacinque anni, incarnava la figura dell’intellettuale parigino a tutto tondo. Storico che sapeva farsi comprendere da un pubblico non solo di specialisti, giornalista e poligrafo, politico e organizzatore di cultura, uomo pubblico e di successo,...
    Leggi questo articolo →