http://blog.rubbettinoeditore.it/wp-content/uploads/2013/04/renzi-685x280.jpghttp://blog.rubbettinoeditore.it/wp-content/uploads/2013/03/papa-685x280.jpghttp://blog.rubbettinoeditore.it/wp-content/uploads/2013/01/montecitorioOK-685x280.jpghttp://blog.rubbettinoeditore.it/wp-content/uploads/2013/02/napolitano-685x280.jpghttp://blog.rubbettinoeditore.it/wp-content/uploads/2013/02/moneta-685x280.jpghttp://blog.rubbettinoeditore.it/wp-content/uploads/2013/02/napoli-685x280.jpghttp://blog.rubbettinoeditore.it/wp-content/uploads/2013/01/obama1-685x280.jpg
loading...

  • Sogno (incubo) di mezza estate?

    L’improvvisazione non si addice alla conduzione della politica estera di uno Stato che, volente o meno, costituisce ancora il perno del sistema internazionale. Come noi, in Occidente, lo conosciamo, avendolo pazientemente promosso e difeso. Sorprende che gli estemporanei sfoghi dell’occupante della Casa Bianca, impegnato in...
    Leggi articolo →


  • Dibattiti surreali fra nuovi sonnambuli

    A Washington, si assiste alle evoluzioni di ‘un autobus  guidato dai Fratelli Marx’. Una metafora utilizzata in passato per descrivere le nostre faccende. In Italia, i propositi nei confronti della situazione libica ricordano le iperbole, controsensi, paradossi del Cappellaio Matto nel Paese delle meraviglie; sulla...
    Leggi articolo →


  • Convergenza e divergenza nei paesi dell’Unione Europea

    Creare la convergenza e la coesione tra il Mezzogiorno ed il resto del paese se vogliamo davvero restare in Europa     L’Associazione per lo Sviluppo dell’Industria nel Mezzogiorno (la Svimez) ha reso noti  i caratteri dell’economia e della società nel Mezzogiorno, rispetto all’Italia ed...
    Leggi articolo →


  • Il carattere dei popoli

    Nel 1835, quasi duecento anni fa, Tocqueville profetizzò che America e Russia avrebbero dominato il mondo. Nel 2013, nell’antica città di Novgorod, nel giustificare quel che ha definito la “autodeterminazione” della Russia, Putin ha osservato che “i paesi euro-atlantici stanno rinnegando le loro radici, incluse...
    Leggi articolo →


  • Separati in casa

    In un’Europa in movimento, nella risistemazione del suo arredamento, rischiamo di trovarci fra due sedie, nel bel mezzo della divaricazione in corso fra il ritrovato decisionismo di alcuni e la sempre più ostentata neghittosità degli altri. Privati di quella solidarietà che tanto invochiamo dai nostri...
    Leggi articolo →


  • La Fondazione Banco di Napoli

    Una lunga storia infinita ed una indeterminata circostanza attuale, da riorganizzare!   C’è una accelerazione nelle vicende della Fondazione Banco di Napoli sulle pagine dei quotidiani negli ultimi mesi: con un crescendo notevole ed un aumento della irreversibilità che potrebbe, tra breve, far precipitare la...
    Leggi articolo →


  • Addio a Gallo, lo storico della grandeur

    Nessuno forse come Max Gallo, morto ieri a Parigi a ottantacinque anni, incarnava la figura dell’intellettuale parigino a tutto tondo. Storico che sapeva farsi comprendere da un pubblico non solo di specialisti, giornalista e poligrafo, politico e organizzatore di cultura, uomo pubblico e di successo,...
    Leggi articolo →


  • L’eterna nostra (pen)insularità

    Il mondo post-moderno, vaticinato da Lyotard mezzo secolo fa, contrappone diametralmente il globalismo delle élite al nazionalismo dei populisti, il mondo di Voltaire e Kant a quello sovranista e xenofobo delle masse rousseauiane. In una perversione della democrazia, i cui tentacoli hanno comunque raggiunto i...
    Leggi articolo →


  • Il Purgatorio del predissesto e l’Inferno che si è spalancato

    La lunga storia dei bilanci nel Comune di Napoli. Dal 2011 al 2017: il cerchio si stringe.   Si avvicina la data del 21 luglio: il confronto tra Comune di Napoli, ed il suo bilancio, e la Corte dei Conti, che vuole capire e concludere le...
    Leggi articolo →


  • Il divulgatore inglese della storia d’Italia, odiato dagli storici italiani

    Non sono molti gli storici di peso che hanno eletto a loro quasi esclusivo oggetto di studio il nostro Paese. Denis Mack Smith, morto l’altro ieri all’età di 97 anni a Londra (ove era nato il 3 marzo 1920), è stato sicuramente il più conosciuto...
    Leggi articolo →


  • La dimensione finanziaria del Comune di Napoli tra due fuochi

    Troppe le attività reali, troppo poche le risorse finanziarie in moneta La stabilità e la crescita sono due leve necessarie per sviluppare l’economia pubblica: sia quando si cimentano i Governi che quando si cimentano, più modestamente ma con la stessa coerenza, i Comuni e le...
    Leggi articolo →


  • Pera: il Vangelo non c’entra, il Papa fa politica

    Papa Francesco torna in una nuova intervista rilasciata in esclusiva a Eugenio Scalfari per “Repubblica” interviene nel dibattito politico con tesi forti e dirompenti che un tempo si sarebbero dette “di sinistra”. Questa volta, il pontefice si è rivolto direttamente ai grandi della terra riuniti...
    Leggi articolo →


  • C’è qualcosa di antico oggi in Italia

    Sarà stata la calura estiva, sarà stata l’ora tarda con cui la notizia è giunta in redazione, fatto sta che la morte di Stefano Rodotà non ha avuto sui giornali di ieri lo spazio che meritava. Il giurista calabrese, morto venerdì all’età di 84 anni,...
    Leggi articolo →


  • La laicità? Andiamo a lezione dai cristiani

    La modernità, politica e filosofica, si svolge lungo due diversi e persino opposti binari che, con tutti i limiti delle definizioni, potremmo definire, rispettivamente, illuministico e romantico. Lo stesso liberalismo è stato prima concepito (ed è un “prima” logico e storico) come razionalismo e persino...
    Leggi articolo →


  • Diplomazia segreta…

    Kissinger ammonisce che “i viaggi dei capi di governo privi di un programma o di uno scopo chiari, piuttosto che una manifestazione della loro statura politica, sono un sintomo panico”. La chimica dei rapporti personali non può di per sé far a meno di qualche...
    Leggi articolo →