http://blog.rubbettinoeditore.it/wp-content/uploads/2013/04/renzi-685x280.jpghttp://blog.rubbettinoeditore.it/wp-content/uploads/2013/03/papa-685x280.jpghttp://blog.rubbettinoeditore.it/wp-content/uploads/2013/01/montecitorioOK-685x280.jpghttp://blog.rubbettinoeditore.it/wp-content/uploads/2013/02/napolitano-685x280.jpghttp://blog.rubbettinoeditore.it/wp-content/uploads/2013/02/moneta-685x280.jpghttp://blog.rubbettinoeditore.it/wp-content/uploads/2013/02/napoli-685x280.jpghttp://blog.rubbettinoeditore.it/wp-content/uploads/2013/01/obama1-685x280.jpg
loading...

  • Commissario di che?

    Perché nominare un commissario alla ricostruzione, dopo il terremoto? E perché assegnare questo compito a Vasco Errani? Cominciamo dalla seconda questione, più semplice: si tratta di un amministratore pubblico con vasta esperienza e può certamente fare bene, ma meglio non dimenticare che l’unità di spirito...
    Leggi articolo →


  • Deportazione: sull’uso (e l’abuso) di una parola e di un concetto

    Deportazione, come informano anche le risorse web di più largo consumo, è un termine che ha una densità storica pari a pochi altri. Si riferisce, essenzialmente, a due tipologie di circostanze: il trasferimento (ovviamente coattivo, forzato) di prigionieri verso un luogo di pena; la deportazione...
    Leggi articolo →


  • Senza altre macerie

    Più grande è il dolore, maggiore la necessità di guardare avanti. Oramai si completa la contabilità delle vite umane. Troppe sono state perse. Molte sono state salvate. Si conferma che abbiamo imparato a portare i soccorsi. Giù il cappello per professionisti e volontari. Restano due...
    Leggi articolo →


  • L’illusione di dominare la Natura

    Ci risiamo. L’immane tragedia che ha colpito l’Italia centrale ha dato la stura – ancora una volta – a una serie infinita di reazioni scomposte. In particolare sui soliti social netwrk, dove blogger con la bava alla bocca hanno subito iniziato la caccia al colpevole,...
    Leggi articolo →


  • A Ventotene, un’occasione persa

    L’incontro a tre sull’isola dove l’utopia europea tornò a germogliare avrebbe dovuto offrire l’occasione per andare ben oltre gli aspetti commemorativi, di facciata. Avrebbe dovuto servire, dopo Brexit, a dissotterrare le fondamenta del cantiere europeo, per riproporle ad opinioni pubbliche disorientate che si apprestano agli...
    Leggi articolo →


  • Crescita e socialità

    Talora ci sono parole rivelatrici. Alcune affermazioni del ministro del lavoro, Giuliano Poletti, hanno il pregio di sintetizzare concetti su cui vale la pena riflettere. Egli ha detto (al Corriere della Sera): “Contrapporre politiche sociali e politiche per la crescita è un errore. Le politiche...
    Leggi articolo →


  • Una domanda

    che mi giunge dall’Italia è la seguente: “allora in Ungheria non c’è opposizione?”. L’opposizione c’è in Ungheria e ha anche lo spazio per farsi ascoltare. Tuttavia, si tratta di una opposizione che, al pari della classe politica al Governo, è molto orgogliosa della propria ungheresità....
    Leggi articolo →


  • L’opposto di Ventotene

    Quel che va in scena a Ventotene è l’opposto di Ventotene. Un vertice a tre non è il superamento dei nazionalismi, ma il loro trionfo nel governo dell’Europa. Oggi possono essere prese le migliori decisioni possibili (ci credo poco, ma magari), senza che questo cancelli...
    Leggi articolo →


  • I Giochi olimpici di Rio de Janeiro

    sono appena terminati e le previsioni si sono avverate. Anche la sconfitta di Pars Krisztián era stata prevista, dopo l’oro olimpico di Londra 2012 e due Campionati Europei 2012 e 2014, nonché i secondi posti ai Campionati Mondiali 2011 e 2013. La raggiunta finale e...
    Leggi articolo →


  • Popper e l’attuale sfida alla “società aperta”

    Penso sia lecito chiedersi cosa direbbe – se fosse ancora tra noi – Karl Popper circa la sfida che l’immigrazione incontrollata pone al suo celebre concetto di “società aperta”. Quest’ultimo, com’è noto, è fondato in modo addirittura essenziale sul principio di tolleranza, e per due...
    Leggi articolo →


  • Pars Krisztián

    è un campione olimpionico che la scorsa settimana è partito per Rio de Janeiro, insieme al secondo scaglione di atleti ungheresi, per partecipare alla sua gara di lancio del martello. Nonostante la medaglia d’oro già vinta alle Olimpiadi di Londra 2012 e le successive vittorie...
    Leggi articolo →


  • Una storia immaginifica

    che potrebbe essere vera. Lo scenario è il campionato europeo 2016 di calcio che si è giocato in Francia nel giugno scorso. La partita è Ungheria – Portogallo. L’Ungheria occupa il primo posto nel girone eliminatorio del gruppo F; il Portogallo è al terzo posto....
    Leggi articolo →


  • “Stati artificiali” in Medioriente

    Un abbondante supplemento di Repubblica sul Medio Oriente, prelevato dal New York Times, ripete il mantra delle colpe dell’Occidente per avervi creato degli ‘Stati artificiali’. Gli accordi fra l’inglese Sykes e il francese Picot di un secolo fa sarebbero stati rivolti a spartirsi e colonizzare...
    Leggi articolo →


  • In Ungheria

    i cittadini si sono fatti l’idea che il Governo sia impegnato seriamente a far crescere ancora il Paese; la consapevolezza non è nata per caso, ma dopo una certa attività politica che ha reso tangibile la migliore qualità di vita e soddisfatto gli elettori e...
    Leggi articolo →


  • Il nostro ‘spread’ con l’estero

    Un caro amico australiano, innamorato dell’Italia al punto di edificarvi una casa e trasferirvi la sua residenza, mi espone le seguenti considerazioni (che il Wall Street Journal condivide) sulle conseguenze dell’eventuale (possibile?) vittoria del ‘no’ al nostro referendum d’autunno. Riflessioni che provengono dalla fine del...
    Leggi articolo →