http://blog.rubbettinoeditore.it/wp-content/uploads/2013/04/renzi-685x280.jpghttp://blog.rubbettinoeditore.it/wp-content/uploads/2013/03/papa-685x280.jpghttp://blog.rubbettinoeditore.it/wp-content/uploads/2013/01/montecitorioOK-685x280.jpghttp://blog.rubbettinoeditore.it/wp-content/uploads/2013/02/napolitano-685x280.jpghttp://blog.rubbettinoeditore.it/wp-content/uploads/2013/02/moneta-685x280.jpghttp://blog.rubbettinoeditore.it/wp-content/uploads/2013/02/napoli-685x280.jpghttp://blog.rubbettinoeditore.it/wp-content/uploads/2013/01/obama1-685x280.jpg
loading...

  • La geopolitica delle regioni italiane e le tre Erre

    Ridefinire le dimensioni dei territori Ricomporre le differenze tra le regioni Rilanciare la crescita e lo sviluppo    Bisogna cominciare a guardare l’Italia in una dimensione geopolitica: montagne, pianure, comuni e piccole città, ma anche metropoli importanti, fanno la geografia del nostro paese. Collegando la...
    Leggi articolo →


  • Esistono leggi tipiche delle scienze sociali?

    Le scienze empirico-naturali mirano soprattutto a formulare leggi, e le spiegazioni che esse forniscono dipendono da queste. Pertanto, quando si parla di spiegazione “sociale” è opportuno esaminare il concetto di “legge sociale” (posto, ovviamente, che qualcosa di simile esista davvero). Dobbiamo insomma chiederci se leggi...
    Leggi articolo →


  • Le mani in pasta

    Trump gestisce la politica estera americana secondo le sole regole che conosce, quelle dell’arrogante uomo d’affari. L’altro Presidente appena affacciatosi sulla scena internazionale,  il giovane Macron, adotta invece una strategia ben diversa, estratta dalle regole d’oro della diplomazia. Dopo aver subito accolto il discusso presidente...
    Leggi articolo →


  • Identità e solidarietà

    Preso atto dell’ignoranza trumpiana delle regole della diplomazia internazionale, l’Europa, che non di altro ha vissuto in questo dopoguerra, deve decidersi a far da sé. Erigendosi a ‘Stato continentale’, al pari di Russia, Cina e America appunto, dal quale nel bene e nel male continueranno...
    Leggi articolo →


  • IL DISCORSO DI CAPODANNO DEL PRESIDENTE SERGIO MATTARELLA

    Ricercare il futuro: memoria, incertezza e preoccupazione, orizzonte. Un triangolo intrigante     Un discorso compatto ma denso di indicazioni da parte del Presidente Mattarella.  Che parte dalla Costituzione, e ci indica come siano stati conquistati, e debbano essere difesi, pace, libertà, democrazia e diritti....
    Leggi articolo →


  • Rutelli e il democratismo assoluto dell’era social

    Rutelli e il democraticismo assoluto dell’era social I politici di razza hanno sviluppata in sommo grado la capacità sintetica, mentre gli studiosi si attardano più nell’analisi. La sintesi è necessaria all’azione, ma non può essere il frutto di semplificazioni velleitarie o, peggio, demagogiche come quelle...
    Leggi articolo →


  • L’ultima ideologia? Un mondo senza più umani

    Da qualche tempo uno dei nuovi e più interessanti argomenti del dibattito filosofico, direi soprattutto di quello specialistico, concerne il tema del “postumano”. Si tratta ovviamente di una tematica ampia che include, in maniera più o meno controversa, una galassia di correnti di pensiero, idee,...
    Leggi articolo →


  • Considerazioni sulle fake news

    Nell’intenso – e spesso concitato – dibattito sulle cosiddette fake news si dà spesso per scontato che la verità oggettiva esista e che, per di più, sia facile trovarla. Basterebbe insomma una sufficiente dose di onestà, unita a un po’ di buon senso, per farci...
    Leggi articolo →


  • Da Washington, un Buon Anno?

    Mentre Trump twitta spensieratamente, e i suoi pretoriani fanno la faccia feroce, è negli interstizi che si trovano occasionalmente, sia pure ancor confusamente, alcuni indizi di una politica estera americana in fieri. I soli poveri Nikki Haley e Rex Tillerson (nomi da Far West) si...
    Leggi articolo →


  • La scuola 2.0 e il bonus docenti

    Bisogna confessare che, talvolta, le notizie riescono a produrre meraviglia, persino quando arriva la fine dell’anno, le elezioni sono imminenti e la mente vaga tra altre cose. I giornali di oggi annunciano (occorre aggiungere spesso scandalizzati) che i docenti italiani non hanno utilizzato il bonus...
    Leggi articolo →


  • Il lento recupero in Italia per la crescita nel nord e nel sud e per allargare la nostra reputazione in Europa

    Bisogna tornare verso il centro di gravità delle 28 nazioni europee. Costruire e crescere ma non divaricare il paese.  Ma non sarà facile.   La Confindustria e la SRM analizzano il 2017, ed i due anni seguenti, per capire come e perché il Nord ed il...
    Leggi articolo →


  • Cittadinanza e opposti isterismi

    Non c’è da vestire a lutto per il trapasso, con la legislatura, dello ius soli. Anzi, intravedo una opportunità. Di merito e di metodo. La prossima legislatura s’annuncia poggiata su un terreno scivoloso, con gli astanti alacremente impegnati a insaponarlo ulteriormente, ma il tema della...
    Leggi articolo →


  • Post scriptum

    L’Europa comunitaria delle origini si va disgregando: alla Brexit si è aggiunta la Catalogna; la Polonia e l’Ungheria vanno per la loro strada. L’ottimismo della volontà che la ha sorretta per decenni non riesce a sovrastare il pessimismo di una ragione disabituata a riflettere sulle...
    Leggi articolo →


  • Della mestizia del diplomatico

    Un anno si conclude, alquanto mestamente per la diplomazia. Le solite crisi, dall’Ucraina ai Balcani, al Medio ed Estremo oriente, si trascinano, senza la pur minima prospettiva di avvio a soluzione. Al giorno d’oggi, lo abbiamo constatato, i negoziati bilaterali non sono più proponibili. Ma...
    Leggi articolo →


  • Gerusalemme

    In materia di politica estera (quella interna è un altro paio di maniche, sia pure con le sue ripercussioni esterne), il nuovo presidente americano continua ad agire da uomo d’affari, spregiudicato quale è sempre stato, lanciando guanti di sfida a destra e a manca. Ancora...
    Leggi articolo →