http://blog.rubbettinoeditore.it/wp-content/uploads/2013/04/renzi-685x280.jpghttp://blog.rubbettinoeditore.it/wp-content/uploads/2013/03/papa-685x280.jpghttp://blog.rubbettinoeditore.it/wp-content/uploads/2013/01/montecitorioOK-685x280.jpghttp://blog.rubbettinoeditore.it/wp-content/uploads/2013/02/napolitano-685x280.jpghttp://blog.rubbettinoeditore.it/wp-content/uploads/2013/02/moneta-685x280.jpghttp://blog.rubbettinoeditore.it/wp-content/uploads/2013/02/napoli-685x280.jpghttp://blog.rubbettinoeditore.it/wp-content/uploads/2013/01/obama1-685x280.jpg
loading...

  • Napoli oltre Napoli

    La Capitale perduta ed il suo incerto futuro destino contemporaneo. La Storia e la Cibernetica dei Sistemi. La storia di Napoli si perde nei secoli. E se la guardiamo, alle nostre spalle, basta leggere un volume di Giuseppe Galasso dal titolo accattivante: “Napoli capitale; Identità politica...
    Leggi articolo →


  • Giuseppe Galasso, quel senso della Storia che veniva dal Sud…

    La morte di Giuseppe Galasso, avvenuta ieri mattina a Napoli, coglie un po’ tutti di sorpresa: nonostante i suoi 88 anni (era nato a Napoli il 19 novembre 1929), era in piena attività. Aveva da poco licenziato un volume in cui mostrava tutta la sua...
    Leggi articolo →


  • Il “suo” Croce, interprete di uno spazio etico-politico

    Si può dire senza tema di sbagliare che Giuseppe Galasso sia stato colui che più ha dato a quel processo di reimmissione di Croce nel circuito intellettuale nazionale, dal quale, dopo la sua morte, era stato espunto per motivi di reazione politica e culturale al...
    Leggi articolo →


  • Dilthey e la storicità dell’esistenza umana

    Nelle indagini che Wilhelm Dilthey ha condotto nel corso della propria carriera di filosofo si può riscontrare il delinearsi di un programma al quale è rimasto sempre fedele. Questo programma è costituito proprio dal proposito di pervenire all’elaborazione dei principi fondamentali di una “critica della...
    Leggi articolo →


  • Quando dire “no” fa la differenza

    Il tema della negazione percorre la storia della filosofia occidentale, che ne è come ossessionata. Non potrebbe essere altrimenti, visto che l’esperienza umana ha col negativo un rapporto intrascendibile: sappiamo ad esempio di dover morire e questa consapevolezza accompagna, più o meno rimossa, ogni giorno...
    Leggi articolo →


  • A proposito di Vienna 1683

    La visita di Erdogan a Roma è avvenuta per iniziativa di un Pontefice che si lancia, imperterrito, nelle imprese più improbabili (persino in Cina; in Russia chissà). E che, dopo essere stato fra quelli che hanno deprecato la questione armena, avrà sollevato, ‘more suo’, le...
    Leggi articolo →


  • La “Tragedia dell’Europa Centrale”

    Così, nel 1984, Milan Kundera, sconsolato, descriveva il destino di quella terra di mezzo, vallo invece che ponte, storicamente soffocata fra Occidente e Oriente europei. Disperato, ma inconsapevole che la Storia, dopo soli cinque anni, avrebbe abbattuto il Muro. Eppure preveggente, perché, imperterrita, la ‘Mitteleuropa’...
    Leggi articolo →


  • No, il liberalismo non tramonta mai (tramontano i liberal…)

    Mi sono avvicinato con una vena di scetticismo, e di diffidenza, al libro di Edward Luce Il tramonto del liberalismo occidentale (introduzione di Gianni Riotta, Einaudi, pagine 215, euro 17). Per due motivi: prima di tutto perché è da quando il liberalismo esiste che si...
    Leggi articolo →


  • La solitudine dell’imbonitore

    Il “Foro” di Davos, eterogeneo annuale palcoscenico dei grandi dell’economia e della politica internazionale, santuario del multilateralismo multifunzionale, accusato da alcuni, al pari della Trilaterale e di Bilderbeg, di essere un luogo di congiure delle élite capitaliste ed imperialiste, è stato quest’anno gratificato, e distratto,...
    Leggi articolo →


  • Il fiacco nostro multilateralismo

    A differenza degli altri aspiranti ‘grandi’ ai quali pretende di commisurarsi, la nostra fragile coesione nazionale non può far a meno del ‘contesto’ internazionale dal quale, da sempre, dipende. La nostra pretesa di sedere al tavolo principale si traduce talvolta in strani equilibrismi, come quello...
    Leggi articolo →


  • La Globalizzazione dei mercati e le quattro gabbie del Mezzogiorno continentale

    Il contesto economico  mondiale L’incertezza del Mezzogiorno: tra elezioni politiche e fragilità economica    In questi giorni si è creata una divaricazione tra le elezioni politiche italiane ed un forum economico mondiale. Dalla settimana, che si conclude a Davos, emergono potenziali relazioni globali: la tendenza...
    Leggi articolo →


  • Reazionari

    Dilagano i reazionari, a destra e a sinistra. Incapaci di affrontare i problemi reali si gonfiano gli incubi esistenziali, per cavalcare la rabbia e la reazione che inducono. A contrastare i reazionari si presenta una variopinta legione che, incapace di far vivere le idee nel...
    Leggi articolo →


  • La politica post-moderna che ancora non c’è

    L’ossessione per le fake news che sembra animare la classe intellettuale e giornalistica, e di rimbalzo certe parti di quella politica (come mostrano le recenti  proposte di regolamentazione per via legale), richiama ad una idea di “purezza” o “verità” che non può appartenere a molti...
    Leggi articolo →


  • Eterna nostra adolescenza

    Mi capita fra le mani un esile volume edito da Scheiwiller nel 1975, contenente le “Modeste Proposte” di Giuseppe Prezzolini, corredate da illustrazioni di Leo Longanesi. Un esercizio paradossale, alla Swift, “sul tempo [allora] presente”; purtroppo non ancora passato. Una pepita nel letame. Ad inizio...
    Leggi articolo →


  • Quale Europa della difesa?

    Nell’attesa che si sciolgano i nodi della formazione del nuovo governo tedesco, dell’esito della Brexit e delle elezioni italiane, il francese Macron non si perde d’animo nell’impresa di mantenere vivo lo slancio europeo, l’intrinseca ‘finalità’ dell’Unione. Lo ha detto più volte, lo sappiamo tutti: per...
    Leggi articolo →